Luoghi di Gerusalemme

La Chiesa del Santo Sepolcro




La Chiesa del Santo Sepolcro è situata nel quartiere cristiano della vecchia città, al termine della Via Dolorosa. La fede Cristiana la considera il luogo della crocefissione e della sepoltura di Gesù.
 
La Chiesa del Santo Sepolcro è situata nel quartiere cristiano della vecchia città, al termine della Via Dolorosa. La fede Cristiana la considera il luogo della crocefissione e della sepoltura di Gesù.
La Via Dolorosa è meta di pellegrinaggio per i turisti Cristiani e per i pellegrini provenienti da tutto il mondo. 

Tramite alcuni ritrovamenti archeologici è stato possibile datare la costruzione della chiesa agli inizi dell'era Bizantina, e pare che si sia trattato di uno dei più importanti edifici costruiti a Gerusalemme a quei tempi.

Nel 614, dopo l'invasione della città da parte dell'Impero Persiano, la chiesa del Santo Sepolcro fu quasi completamente rasa al suolo. Successivamente, durante il regno musulmano di Gerusalemme, il Califfo ordinò che fosse distrutta del tutto. Con le crociate Cristiane del 1099, la Chiesa fu gloriosamente ricostruita, e l'attuale edificio è quasi unicamente basato sulla costruzione effettuata per mano dei Crociati.

Assieme alle rappresentazione delle ultime 5 tappe di Gesù verso la crocefissione, la chiesa contiene diversi altri luoghi sacri Cristiani, quali la pietra dell'Unzione, la Cappella del Ritrovamento della Croce, il Calvario (Golgotha), la Cappella dei Franchi ecc...
I visitatori sono invitati ad accendere un cero all'ingresso nel Santo Sepolcro.

Ad oggi la chiesa è gestita dal Patriarca Greco-Ortodosso di Gerusalemme, dalla comunità Armena e dall'Ordine Francescano e lo status quo che lega questi tre gruppi è delicatissimo.